Home Dal mondo Un’epidemia spaventa l’India: 300 in ospedale, non è Covid

Un’epidemia spaventa l’India: 300 in ospedale, non è Covid


Michele Cusumano

In India affollamento negli ospedali a Eruru, a sud della nazione. Un morto e 300 ricoverati. Ma la causa non è il coronavirus

epidemia india non covid

In India ondata di ricoveri ad Eruru, località che si trova nello stato dell’Andhra, già terzo in ordine di numero da contagi covid in tutta la nazione. Nel weekend scorso l’ospedale è stato invaso di pazienti con sintomi non solitamente riscontrabili nei soggetti positivi al covid. Dopo aver effettuato il tampone, infatti, sono risultati tutti negativi. Tuttavia un paziente è già deceduto e tantissimi, quasi 300, sono ricoverati. Ancora da capire le cause che hanno scatenato la terribile epidemia.

I SINTOMI DELLA MALATTIA E LE IPOTESI

Tra i sintomi riscontrati nei pazienti che in questi giorni hanno affollato gli ospedali di Eruru in India vi sono vomito e crisi epilettiche. Inoltre a molti di loro bruciano gli occhi, e parecchi sono svenuti.  Il ministro alla Salute Alla Kali Krishna Srinivas ha escluso che possa trattarsi di altre pericolose infezioni epidemiche già presenti in India, quali dengue o chikungunya. Inoltre per Srinivas le cause dell’improvvisa epidemia non sono riconducibili a contaminazioni dell’acqua o dell’aria. Non sembra d’accordo Chandrababu Naidu, ex governatore e leader del partito di opposizione che dichiara: “L’incidente di Eluru è causato da agenti contaminanti. Il governo deve dichiarare immediatamente lo stato di emergenza“.

Potrebbero interessarti