Home Economia e lavoro Lavoratori Almaviva e Covisian in corteo in via Libertà, Orlando: “Accordo stracciato senza neanche un confronto”

Lavoratori Almaviva e Covisian in corteo in via Libertà, Orlando: “Accordo stracciato senza neanche un confronto”


Redazione PL

Il primo cittadino ribadisce l'appello al ministro Orlando e all'intero Governo: "Creino le condizioni di doveroso rispetto dei diritti dei lavoratori e dello stesso ruolo istituzionale del Governo, l'uno e l'altro mortificati da Covisian e da Ita"

lavoratori

Continuano le proteste dei lavoratori Almaviva e Covisian a Palermo. Dopo il sit-in di ieri mattina alla stazione Notarbartolo, oggi è la volta di un corteo che sfila lungo via Libertà, con partenza da piazza Croci.

“L’amministrazione comunale esprime piena solidarietà agli oltre 500 lavoratori e lavoratrici a rischio licenziamento e ferma critica nei confronti del comportamento di Covisian e di Ita. Quest’ultima azienda committente interamente partecipata dello Stato che ha disertato senza alcun preavviso il confronto indetto due giorni fa dal ministro del Lavoro Andrea Orlando. E non ha garantito il rispetto degli accordi siglati lo scorso ottobre in sede ministeriale che avevano ad oggetto la commessa affidata a Covisian”. Così ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando durante il corteo. Presente anche l’assessore al Lavoro Giovanna Marano.

lavoratori

“È una situazione paradossale – ha continuato – anche in considerazione del fatto che Covisian ha unilateralmente preteso stracciare l’accordo senza neanche attivare un confronto ed un monitoraggio sull’andamento del contratto tra l’altro previsto dallo stesso accordo”.

Il sindaco ha ribadito “apprezzamento e condivisione alla protesta tanto forte quanto civile”. Reiterato l’invito rivolto al ministro Orlando e all’intero Governo. “Creino – ha detto il sindaco – le condizioni di doveroso rispetto dei diritti dei lavoratori e dello stesso ruolo istituzionale del Governo, l’uno e l’altro mortificati da Covisian e da Ita“.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti