Home Cronaca Morte David Sassoli: bandiere a mezz’asta all’Ars e negli uffici comunali

Morte David Sassoli: bandiere a mezz’asta all’Ars e negli uffici comunali


Redazione

Venerdì 14 gennaio, giorno dei funerali di David Sassoli, bandiere abbrunate in segno di lutto e cordoglio

david sassoli

Bandiere a mezz’asta a Palazzo d’Orleans e negli uffici dell’Amministrazione regionale il prossimo 14 gennaio. Lo ha disposto il governatore Nello Musumeci in segno di lutto per la scomparsa del presidente del Parlamento europeo, David Sassoli. “Politico appassionato, David Sassoli è stato fautore dell’Europa del dialogo, ed ha combattuto perché l’Unione potesse effettivamente aprirsi al Mediterraneo, affrontandone le mille problematiche – Ha dichiarato il Presidente della Regione Siciliana -. Uomo dal tratto gentile e generoso, giornalista curioso e brillante, lascia un segno nelle Istituzioni europee per l’umanità e il rigore con cui in questi anni ha guidato il Parlamento di Strasburgo. Alla famiglia e alla comunità politica di Sassoli, le condoglianze mie personali e del Governo regionale“.

Venerdì, giorno dei funerali di Sassoli, bandiere abbrunate anche negli uffici comunali di Palermo, per disposizione del sindaco Leoluca Orlando. “Un grandissimo dolore per chi lo ha conosciuto, una grandissima perdita per la buona politica – Ha affermato il primo cittadino -. David Sassoli è stato un protagonista del nuovo volto e del nuovo ruolo dell’Unione Europea in tempi di pandemia. Desidero sottolineare il suo stile, la sua coerenza e l’impegno che ha profuso in difesa della dignità umana. Sassoli, infatti, è sempre stato attento alla cultura dell’accoglienza, ai temi relativi al Mediterraneo e alla difesa dei diritti umani. Lo scorso giugno, ad esempio, aveva condiviso la mia proposta di istituire il Recs, il servizio civile europeo per il salvataggio delle vite in mare. L’Unione europea perde un punto di riferimento fondamentale. In questo momento di sofferenza e preghiera esprimo le mie più sentite condoglianze ai familiari a cui sono vicino”. 

DAVID SASSOLI – CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti