Home Politica Palermo città più trafficata d’Italia: Lega, FdI e FI consegnano all’assessore Catania la “coppa”

Palermo città più trafficata d’Italia: Lega, FdI e FI consegnano all’assessore Catania la “coppa”


Redazione PL

"La gestione del traffico nella quinta città d'Italia è un fallimento politico", ha dichiarato unito il centro-destra

palermo

Durante l’odierna seduta di Consiglio Comunale i gruppi consiliari di Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno consegnato , per mano del capogruppo della Lega Igor Gelarda, una coppa all’assessore comunale Giusto Catania. Il “siparietto” si è svolto in seguito alla notizia di un primato non gratificante per il capoluogo siciliano. Palermo, infatti, secondo la graduatoria di “TomTom Traffic Index 2021, è risultata la città più trafficata d’Italia, nonché 36esima al mondo.

Si tratta di una consegna simbolica – ha affermato Gelarda -. Assessore alla viabilità nella città più trafficata d’Italia. Un triste primato quello della città di Palermo, di cui buonissima parte di merito spetta proprio a Giusto Catania, che non si è mai reso conto di essere assessore alla viabilità, o per lo meno non ha mai compreso cosa comporti fare l’assessore al traffico a Palermo.

Non solo non riesce a risolvere i problemi – ha aggiunto il capogruppo Lega – ma non riesce neanche a limitare quelli che provoca lui stesso, come la ostinata insistenza della ZTL. In questo momento in cui la viabilità è bloccata in tutta la città la ZTL è solo l’ennesimo aggravamento di una situazione già di per sé stesso penosa”.


La gestione del traffico nella quinta città d’Italia da parte dell’assessore Giusto Catania, già sfiduciato dal Consiglio comunale – ha aggiunto il consigliere di Fratelli d’Italia Mimmo Russoè un fallimento politico sotto tutti i punti di vista. Avrebbe fatto bene già molti mesi fa a dimettersi. Non lo ha fatto e la città è ridotta così”.

PALERMO CITTÀ PIÙ TRAFFICATA D’ITALIA: IL COMMENTO DI GIUSTO CATANIA

C’è un modo concreto per ridurre il traffico cittadino: diminuire l’uso delle automobili per gli spostamenti urbani. È questa la scelta fatta dall’Amministrazione comunale e i dati di Tom Tom sono la conferma che questo processo è necessario.  Inoltre, rappresentano uno stimolo a continuare sulla strada della mobilità sostenibile“. Così l’assessore alla Mobilità urbana, Giusto Catania, aveva commentato il dato che vede Palermo al primo posto tra le città più trafficate d’Italia.

Palermo, in questi anni – aveva proseguito – ha acquistato centinaia di nuovi autobus e avviato il sistema tramviario, dimostrando di voler investire sul trasporto pubblico di massa. Abbiamo dato un’alternativa alle automobili istituendo 250. 000 metri quadrati di aree pedonali, pianificando 120 chilometri di piste ciclabili, realizzando decine di chilometri di spazi riservati alle biciclette; limitando la circolazione stradale alle automobili più inquinanti, investendo sulla micro-mobilità elettrica e sulla sharing mobility”.

CONTINUA A LEGGERE QUI

Potrebbero interessarti