Home Economia e lavoro Palermo, Confcommercio tutelerà commercianti durante shopping natalizio

Palermo, Confcommercio tutelerà commercianti durante shopping natalizio


Redazione

Confcommercio vuole trovare le migliori soluzioni per garantire la regolare attività delle imprese commerciali durante il periodo natalizio. Sempre nel rispetto di tutte le precauzioni sanitarie.

shopping natalizio palermo

Si possono e si devono contemperare le diverse esigenze e la riunione di lunedì va nella direzione della concertazione e condivisione di scelte difficili che abbiamo sempre auspicato e richiesto. Comprendo bene le esigenze di cautela sanitaria ma al tempo stesso occorre tutelare le attività commerciali che, dopo un anno disastroso per il tessuto economico, devono cogliere l’opportunità del periodo natalizio per incentivare gli acquisti, offrendo anche maggiori servizi ai cittadini”. – Così Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo.

negozo palermo
negozi di quartiere

ALLA RICERCA DI SOLUZIONI

Confcommercio Palermo porterà il suo contributo di idee e di responsabilità alla riunione di lunedì pomeriggio, indetta dall’Amministrazione Comunale. Lo farà per trovare le migliori soluzioni per garantire la regolare attività delle imprese commerciali durante il periodo natalizio. Sempre nel rispetto di tutte le precauzioni sanitarie.

CONTAZIONE MAGGIORE IN SICILIA

Secondo l’ultimo report del Centro Studi di Confcommercio, il valore della spesa per gli acquisti di Natale, a livello nazionale, ha subito una contrazione del 18%. Valore che in Sicilia raggiungerà punte del 30%, sia a causa delle difficoltà economiche che per l’accresciuta tendenza al risparmio.

“Fra le idee che porteremo al tavolo di confronto c’è quella dell’orario continuato per offrire una maggiore possibilità di scelta all’utenza. Cercheremo di incentivarla con adeguate promozioni gli acquisti durante la fascia oraria del pranzo. Proporremo una nuova ‘cultura’ degli acquisti, con servizi aggiuntivi gratuiti per gli utenti. Ad esempio l’incentivazione degli acquisti sui siti online degli stessi negozi cittadini o attraverso whatsapp o vendite telefoniche con relativo servizio di domiciliazione. O ancora l’istituzione di buoni regalo che permettano la diversificazione di tempi e modi per l’acquisto”.

IL SOSTEGNO DEL COMUNE

“Queste iniziative – continua la Di Dio di Confcommercio– proprio grazie alla condivisione con le Istituzioni potrebbero avere una significativa incidenza nella “tenuta” degli acquisti e delle spese natalizie. Gli operatori del commercio, anche a fronte di oneri aggiuntivi, hanno finora dimostrato grande senso di responsabilità. Non solo applicando in maniera rigorosa tutte le misure per il contenimento del contagio, ma anche contingentando gli ingressi all’interno dei locali commerciali. All’Amministrazione Comunale chiediamo di venirci incontro con tutte le misure possibili per agevolare le nostre iniziative. Chiederemo un capillare controllo del territorio, soprattutto nelle piazze e nelle isole pedonali. Questo per scoraggiare gli assembramenti, in linea con le recenti decisioni sul divieto di stazionamento”.

Potrebbero interessarti