Home Sport Tony Di Piazza e la Curva Nord 12 uniti per il piccolo Daniele

Tony Di Piazza e la Curva Nord 12 uniti per il piccolo Daniele


Alfredo Minutoli

La leader delle RosaNeroGirls Melissa Catanzaro: "La Curva nord 12 in tre anni di attività ha fatto cose bellissime: costernati e increduli per quanto accaduto, chiediamo si faccia al più presto chiarezza"

Complice la pandemia, sembra trascorsa un’eternità da quando, nel corso dell’ultimo “Rosanero in Fest” tenutosi presso la Fiera del Mediterraneo, la CN12 invitava i tifosi palermitani a partecipare, anche con una piccola donazione, alla raccolta fondi istituita per aiutare Daniele. Un gesto nobile e dall’alto valore umano quello nei confronti del piccolo tifoso rosanero, costretto da una malformazione arterio venosa emorragica a subire un delicato intervento chirurgico negli Stati Uniti. Oggi, a distanza di neanche un anno e mezzo dall’iniziativa, alle porte della Santa Pasqua la raccolta prosegue. Raggiunti da Palermo Live, ci aggiornano sullo stato della donazione l’imprenditore italo americano, consigliere del club rosanero Tony Di Piazza e Melissa Catanzaro, storica leader del gruppo RosaNeroGirls.

CUORI ROSANERO D’OLTREOCEANO

Storicamente l’America è sempre stata pronta a dare una mano ai più bisognosi nel mondo – esordisce Tony Di Piazza. Figuriamoci quando la causa da sposare appartiene alla nostra madrepatria.” Ed ecco che, puntuali, da oltreoceano giunsero gli aiuti a favore della famiglia Li Mandri, alle prese con spese non indifferenti. “Il Palermo fan club donò mille dollari, mentre io personalmente cinquemila.” Un bel gesto quello di Tony Di Piazza, di li a poco destinato, con l’irruzione del Covid, ad essere bissato a favore dei senzatetto curati dall’associazione Anirbas di Sabrina Ciulla. L’allora vicepresidente del Palermo, ai 10 mila dollari devoluti dall’Associazione Culturale Italiana di New York aggiunse altri 5000mila dollari donati di tasca propria. Infine, Di Piazza tiene a precisare.A chi dovesse fare cattivi pensieri riguardo la credibilità dell’iniziativa pro Daniele, dico di stare tranquilli. C’è un contatto diretto con la famiglia, con l’ospedale e si sanno i costi dell’intervento. Per questo invito tutti a donare senza riserve per dare una speranza a Daniele. Se lo merita, si tratta di una buona causa oltretutto legittima.”

IL PARERE TECNICO

Parlando con Di Piazza, la tentazione di chiedere un parere sull’attuale momento dei rosanero è grande. “Diciamo che quello in corso è stato un campionato particolare a causa del Covid. Ma non si può neanche negare che, sotto questo aspetto, alcune squadre sono state più fortunate di altre. Ricordiamo che il Palermo, pesantemente colpito dal virus, ha dovuto affrontare un inizio di torneo piuttosto complicato se non disastroso. Oggi, lo spettro delle partite da recuperare si rinnova, in quanto dopo quella contro il Monopoli sarà rinviata con tutta probabilità anche la gara con il Foggia.” Nonostante ciò, Tony Di Piazza professa calma e fiducia: “Mancano ancora sette gare e tutto è possibile.” E sullo scetticismo dei tifosi che non credono a un Palermo vincente qualora si dovessero raggiungere play off? “Mettiamola così: la squadra, ai nastri di partenza si è presentata con una rosa di tutto rispetto ma, come detto, a causa di una serie di problematiche non ha potuto esprimersi al massimo. Motivo per il quale credo che, mancando ancora sette partite, i reali valori potrebbero venire fuori. A maggior ragione giocando quel mini torneo post campionato che sono i play off. Credetemi, tutto è possibile”.

UNA SOLIDARIETA’ TUTTA ROSANERO

Che nella curva nord batta forte il cuore per i più deboli è un fatto risaputo, come ci conferma Melissa Catanzaro. “Parlando per le RosaNeroGirls, è un onore esserci contraddistinte per diverse inziative benefiche.” . Dall’iniziativa – premiata dal Coni – della partita organizzata al Velodromo per Mattia, il bimbo catanese, alle serate organizzate pro onlus “Ali per volare” di Rino Martinez coinvolgendo Tony Di Piazza. Ma non solo, perchè a beneficiare della solidarietà delle tifose rosanero sono stati anche alcuni senzatetto di un locale ubicato in zona Ucciardone. “Ecco perchè, quando siamo state contattate da Fabrizio Lupo della CN12 per partecipare nuovamente alla raccolta pro Daniele non abbiamo fatto mancare il nostro apporto, così come già avvenuto ai tempi del Rosanero Fest. Colombe e uova di Pasqua da acquistare a pochi euro, oltre alla possibilità di assicurarsi un biglietto per un sorteggio il cui ricavato sarà devoluto alla causa di Daniele Li Mandri. La CN12 ha fatto le cose davvero per bene.

L’INCREDULITA’

Tanto di quel cuore da stridere con le ultime, fastidiose vicende che hanno coinvolto il tifo organizzato palermitano. “Facendo parte di quella curva, posso dire che di fronte a certe cose sono rimasta senza parole. Spero che questa situazione (l’operazione antimafia Resilienza 2 ndr ) venga chiarita al più presto. Sono sicura che tante cose venute fuori niente hanno a che fare con la Curva Nord 12. Conosco tanti dei ragazzi che la compongono e associarli a quanto è uscito nei giornali mi sembra quantomeno paradossale. Si tratta di una tifoseria che in tre anni di attività si è sempre contraddistinta per delle cose bellissime, motivo per il quale, in questo momento di chiara difficoltà, trovo giusto mettere in risalto aspetti ben più edificanti. “

Potrebbero interessarti