Home Cronaca Palermo, mammografia gratis e senza prenotazione per l'”Ottobre rosa”

Palermo, mammografia gratis e senza prenotazione per l'”Ottobre rosa”


Redazione

palermo

Ottobre è il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno e anche l’Asp di Palermo ha organizzato delle iniziative per prendere parte alla campagna di sensibilizzazione globale. Domenica 24 ottobre si apriranno quindi le porte dei dei centri screening, dove le donne tra 50 e 69 anni avranno l’opportunità di effettuare gratuitamente e con accesso diretto la mammografia.

L’Open Day domenicale si aggiunge, inoltre, alle aperture periodiche dei Centri anche nei giorni di sabato. L’iniziativa vuole facilitare le donne che hanno difficoltà, magari per ragioni lavorative, ad aderire alla campagna di screening durante la settimana.

Screening a Palermo, gli appuntamenti

Saranno in tutto sei le strutture che, dalle ore 8.30 alle 13.30, domenica 24 daranno la possibilità di effettuare una mammografia in città o in provincia.

Si tratta di Ex IPAI di via Carmelo Onorato a Palermo, PTA “Enrico Albanese” di via Papa Sergio I a Palermo, Ospedale Ingrassia di Corso Calatafimi 1002 a Palermo; Ospedale “Dei Bianchi” di Corleone; Ospedale “Cimino” di Termini Imerese ed Ospedale “Madonna dell’Alto” di Petralia Sottana.

Le iniziative alla “Domenica in Favorita”

Sempre domenica, inoltre, l’Asp di Palermo sarà impegnata anche nelle attività itineranti degli screening oncologici nel parco di Villa Niscemi. Questi si terranno nell’ambito dell’iniziativa “Domenica in Favorita”, organizzata dal Comune di Palermo, dalle 9 alle 13.30.

Sempre con accesso diretto ci sarà la possibilità di effettuare, a bordo dei camper dedicati, la mammografia (donne di età 50-69 anni); HPV test e Pap Test nell’ambito dello screening del cervicocarcinoma (donne di età compresa tra 25 e 64 anni) e ritirare il Sof Test per lo screening del tumore al colon retto (50-69 anni). Sarà allestita anche una postazione per la vaccinazione anticovid (prima, seconda o terza dose con siero Pfizer).

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti