Home Cultura Palermo, monolite in ricordo di Tusa e biscotti simboleggianti la Sicilia

Palermo, monolite in ricordo di Tusa e biscotti simboleggianti la Sicilia


Redazione

Il progetto dell'artista Tiziana Serretta, in collaborazione con Nadia Speciale/Barbera & Partners, promosso dalla Regione Siciliana e Soprintendenza del Mare sarà presentato il prossimo 28 luglio alle 18, a Palermo, nella sede della Soprintendenza del Mare.

Un monolite per ricordare il compianto Sebastiano Tusa e una “limited edition” di biscotti vegani, vere e proprie opere d’arte con i più importanti e storici simboli della Sicilia, per celebrare l’isola e il suo Mediteraneo e per sostenere un’iniziativa benefica. 

IL PROGETTO

È il progetto dell’artista Tiziana Serretta, in collaborazione con Nadia Speciale/Barbera & Partners,  promosso dalla Regione Siciliana e Soprintendenza del Mare, che sarà presentato il prossimo 28 luglio alle 18, a Palermo, nella sede della Soprintendenza del Mare, e vedrà la partecipazione, oltre che della Serretta, anche dell’assessore regionale ai Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà, della Soprintendente del Mare Valeria Li Vigni, di Nadia Speciale e dello scultore Giacomo Rizzo, che completera’, nel corso della presentazione, la realizzazione del monolite “Egadi” in ricordo di Tusa. 

LA SIMBOLOGIA DEI BISCOTTI

Come tutti i progetti d’arte e cultura di Tiziana Serretta, che ha ottenuto diversi riconoscimenti anche internazionali, uno su tutti l’accreditamento all’ONU per i progetti di Agenda 2030, quest’ultimo dal titolo “Il Gusto dell’Arte” ha anche un’importante valenza sociale e solidale. Infatti il ricavato della vendita del monolite e dei biscotti artigianali, creati rigorosamente a mano da Paolo Forti, sarà devoluto per l’implementamento con didascalie in braille per ipovedenti di uno degli itinerari nell’arcipelago delle Egadi. Tra i diversi simboli storici raffigurati sui biscotti ce ne sono due in particolare: l’elmo romano e la fenice, raffigurata dalla doppia testa di uccello di fuoco e dell’antico simbolo della trinacria, che rappresenta una Sicilia forte, che risorge sempre dalle ceneri nonostante le innumerevoli dominazioni subite. 

L’ARTE E’ BELLEZZA


“Si tratta di un progetto unico e originale-spiega Tiziana Serretta- realizzato grazie ad una proficua sinergia di intenti e soprattutto alla condivisione dell’amore per l’amata Sicilia da parte mia, di Rizzo, di Forti e dei diversi interlocutori istituzionali. L’arte è bellezza, è di tutti, fa parte del quotidiano, rispetta l’ambiente, aiuta il sociale e rinasce sempre sotto nuove forme. Per questo abbiamo  voluto coniugare l’omaggio ad un grande amante della Sicilia, come Tusa all’esaltazione di questa terra mitologica, esoterica, alchemica, raccontata attraverso i simboli rappresentati in questi biscotti che sono opere d’arte e sono prodotti con farine di grani antichi siciliani bio vegane”. 

IL MONOLITE


“Il progetto Laboratorio Mediterraneo-spiega la Soprintendente del Mare, Valeria Li Vigni- avviato dalla Soprintendenza del Mare nel giugno 2019 a Ustica, con l’installazione del “cuore” di Giacomo Rizzo,nel primo itinerario sommerso realizzato da Sebastiano Tusa a Punta Falconiera assume nuove declinazioni con la Mostra/laboratorio curata da Tiziana Serretta. Verrà scolpito in Soprintendenza  un monolite ispirato a Sebastiano Tusa e al Mediterraneo. Un simbolo legato alla costante ricerca di indagare nuovi corsi della storia che ben si coniuga con la ricerca di nuovi linguaggi artistici, volti a raggiungere tutti attraverso l’arte contemporanea che abbatte barriere e crea unione tra culture diverse.

IL PERCORSO PER IPOVEDENTI


Ed e’ proprio per il raggiungimento di un itinerario per tutti che e’ concepito l’arricchimento dell’attuale itinerario dei Cannoni a Marettimo ( Egadi) di un percorso per ipovedenti con didascalie in braille”. 
“Abbiamo pensato ad un progetto che guarda alla Sicilia del passato – ha aggiunto Nadia Speciale/Barbera&Partners- alla sua storia, alle sue tradizioni ma che punta al futuro, con la promozione dell’arte moderna e del vegano, nel rispetto dell’ambiente. Siamo felici, dopo un periodo di stop forzato dovuto al covid, di tornare a fruire e godere di eventi che, oltre a contribuire all’arricchimento culturale, mettono in moto anche tutto il circuito economico e quindi il rilancio della nostra isola”. 
Sarà possibile ammirare il monolite e degustare i biscotti il 29 e il 30 luglio dalle 9 alle 13

Potrebbero interessarti