Home Politica Vaccino Astrazeneca, Musumeci: “In Sicilia 80 persone su 100 lo rifiutano”

Vaccino Astrazeneca, Musumeci: “In Sicilia 80 persone su 100 lo rifiutano”


Redazione

La maggior parte dei siciliani è diffidente sul farmaco della casa anglo-svedese

astrazeneca

In Sicilia c’è l’80% di rinuncia del vaccino AstraZeneca. Su 100 persone, 80 dicono di no“. Lo ha detto a Catania il presidente della Regione Nello Musumeci, delineando così un quadro preoccupante in relazione al vaccino prodotto dalla casa anglo-svedese.

All’origine della preoccupazione della maggior parte dei siciliani vi sono i diversi casi di decessi che si sono verificati nell’Isola poche ore o pochi giorni dopo la somministrazione del vaccino Astrazeneca. Ad evidenziare l’inizio di un potenziale allarme era stata la morte del militare Stefano Paternò, deceduto la notte dopo avere ricevuto la prima dose. Successivamente si sono verificati altri decessi “sospetti”, tra cui quello del poliziotto di Catania Davide Villa e dell’operatore sanitario di Licata, venuti a mancare pochi giorni dopo aver ricevuto il vaccino.

Anche due insegnanti, una della provincia di Gela e l’altra, Cinzia Pennino, docente del Don Bosco di Palermo, sono decedute, in termini temporali, in seguito alla somministrazione del vaccino Astrazeneca. Ultimo in ordine di tempo l’avvocato di Tusa Mario Turrisi, morto una settimana dopo avere ricevuto la dose. Si tratta, nella maggior parte dei casi, di “morti cerebrali” avvenute in seguito a “eventi trombotici”. Tuttavia in nessuno di questi casi, nonostante le indagini, si è potuto appurare un rapporto causa-effetto tra i vaccini e i decessi.
   

“ABBIAMO IL DOVERE DI CREDERE NELLA SCIENZA”

E’ naturale – ha aggiunto Musumeci durante la conferenza a Catania – che la condizione di allarme sia particolarmente elevata, ma abbiano il dovere di credere agli scienziati che dicono che è più pericoloso non vaccinarsi piuttosto che vaccinarsi. Per poter uscire da questo tunnel e smetterla di dichiarare zone rosse c’è una sola soluzione: immunizzare la comunità siciliana, sottoporla a vaccino ed è quello di cui ci stiamo occupando”.

A tal riguardo prosegue senza sosta la campagna vaccinale in Sicilia. In particolare presso la Fiera Del Mediterraneo a Palermo sono iniziate anche le vaccinazioni in fascia serale, fino a mezzanotte.

Potrebbero interessarti